Toscana in camper: Val d’Orcia on the road

Visitare la Val d'Orcia in camper

Un itinerario in camper alla scoperta della Toscana, ammirando un panorama unico nel suo genere: La Val d’Orcia. La nostra prima tappa sarà San Quirico d’Orcia e il nostro tour finirà con un bagno rilassante nelle terme naturali di Bagni di San Filippo. 

La Val d’Orcia è una meravigliosa campagna nel sud della Toscana, un’area ricca di storia, di cultura e Patrimonio dell’umanità. I suoi paesaggi così caratteristici sono adornati da dolci colline, cipressi che seguono l’andamento delle strade e vigneti che raccontano la produzione del ‘Brunello’.

1. San Quirico d'Orcia

Nel cuore della Val d’Orcia immerso nel suggestivo scenario delle colline senesi, San Quirico d’Orcia è un borgo antichissimo che ha mantenuto l’atmosfera del borgo medievale, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’ Unesco.

Paesaggio San Quirico d'Orcia
Tra le attrazioni da visitare vi consigliamo: 
  • Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta (porta nordovest fuori dalla cinta muraria) uno splendido esempio di stile romanico con elementi gotici e barocchi. A fianco si trova il Palazzo Chigi edificio storico barocco che oggi ospita il comune della cittadina;
  • Piazza della Libertà, percorrendo la via Dante, la via centrale del borgo, qui si può visitare la Chiesa di San Francesco, caratterizzata dai suoi elementi gotici e che all’interno ospita la statua in terracotta della Madonna, opera di Andrea della Robbia. 
  • Horti Leonini un tipico giardino rinascimentale all’italiana 
Horti Leonini

 Horti Leonini 

Prima di far visita al nostro prossimo borgo, nella strada che connette San Quirico d’Orcia e Pienza in direzione di Montepulciano (terza tappa del nostro itinerario) si trova un piccolo gioiello: La Cappella della Madonna di Vitaleta. Un altro luogo simbolo della Toscana che vi consigliamo di visitare, incorniciata tra due filari di cipressi e tutelato dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità. 

Vista Cappella Madonna di Vitaleta

2. Pienza

Pienza ‘la città ideale’ riconosciuta patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Uno dei borghi più romantici della Toscana, infatti proprio qui si trova la famosa Via del Bacio, che Franco Zeffirelli nel 1968 decise di girare alcune scene del suo Celebre film Romeo e Giulietta. 

Foto della 'Via del Bacio'
I punti d’interesse che vi consigliamo di vedere sono: 
  • Palazzo Piccolomini uno degli elementi architettonici più importanti del borgo, un palazzo che idealmente fu costruito come residenza per la famiglia Piccolomini e tuttora conserva gli arredi originali, oggi un splendido museo. Inoltre dal loggiato posteriore si ha una vista straordinaria della Val d’orcia e del Monte Amiata;
  • Cattedrale di Santa Maria Assunta, Duomo di Pienza, uno dei monumenti più esemplari del Rinascimento italiano e all’interno arricchito da dipinti dai più noti artisti dell’epoca, come la Madonna del Bambino;
  • Museo Diocesano il percorso espositivo si sviluppa in 11 sale, secondo un ordine cronologico.

3.Montepulciano

Punto di contatto tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, Montepulciano una cittadina medievale con origini Etrusche e Romane. Considerata una delle migliori regioni vinicole del mondo grazie ai vigneti che la circondano e che danno vita al Vino Nobile di Montepulciano DOCG.

Cosa visitare a Montepulciano

Una passeggiata nell’elegante centro storico è il modo migliore per scoprire la città, il centro della città è Piazza Grande la ‘Perla del Cinquecento’. Punto di interesse di eventi culturali anche a livello internazionale, infatti qui sono state riprese alcune scene della famosa serie ‘Medici Master of Florence’ e ‘Moon Light’ delle saga Twilight. La piazza è delimitata dal seicentesco Duomo, il Palazzo Contucci e il Palazzo Tarugi, realizzati dai migliori architetti del Rinascimento che meritano di essere visitati.

Infine a Montepulciano non può mancare una degustazione nelle cantine della zona. Oltre che assaggiare il famoso Vino Nobile DOCG uno dei vini più antichi in tutta Italia, la visita alle cantine attrae anche per la loro disposizione monumentale. Spesso la loro struttura architettonica suscita interesse nei visitatori.

4. Monticchiello

Possiamo proseguire il nostro viaggio visitando Monticchiello

Soltanto percorrendo la strada per arrivare a Monticchiello possiamo ammirare lo splendore di questo borgo. Il viale iconico che connette Montepulciano con Monticchiello è una delle più belle inquadrature collinari per ammirare il paesaggio della Val d’Orcia: Le curve dei Cipressi.

L'iconico viale dei Cipressi nella Val d'Orcia

Le coordinate per il punto panoramico con il navigatore: 43.06196N, 11.72282E

Ecco alcuni punti che vi consigliamo: 
  • la pieve dei Santi Leonardo e Cristoforo: rimane tutt’oggi una chiara testimonianza del periodo di massimo splendore della fortezza medievale;
  • teatro ‘povero’ nato da un progetto sociale e culturale negli anni sessanta, proprio grazie all’assenza di un vero e proprio teatro, gli abitanti decidono di crearne uno in piazza. Un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto. Ogni estate è previsto uno spettacolo con un tema scelto dagli abitanti nei mesi precedenti. Una forma d’arte unica nel suo genere perché l’esperienza teatrale è legata alla storia del borgo, raccontando storie di vita quotidiana.

5. Bagni di San Filippo

Tra la Val d’Orcia e il Monte Amiata, come ultima tappa nel nostro viaggio on the road, scegliamo un bagno rilassante nelle terme naturali dei Bagni di San Filippo. 

Le acque dal colore bianco-azzurro con il verde della vegetazione, danno vita a uno spettacolo naturale. Le acque termali sono considerate per le loro proprietà antinfiammatorie, analgesiche, miorilassanti e fluidificanti, sgorgano da un’unica sorgente e la temperatura può arrivare fino a 48°. Anche qui troviamo una meraviglia naturale la ‘Balena Bianca’: un enorme formazione calcarea formata negli anni, che il suo nome ricorda la bocca di una balena. Qui, le cascate della Balena Bianca sono il punto più iconico e famoso delle terme.

Dove sostare in camper nella Val d'Orcia

In un itinerario in camper in Toscana nella Val d’Orcia non potevano mancare dei consigli anche su dove sostare. Qui la lista delle aree di sosta/campeggi:

  1. Area sosta camper San Quirico d’Orcia, indirizzo: Via delle Scuole, 1, 53027 San Quirico d’Orcia (SI), area camper a pagamento dispone di servizi di carico e scarico ma non è presente la colonnina energia. Posizione ottimale per visitare il centro del borgo;
  2. area sosta camper, indirizzo: Via Fratelli Cervi, 3, 53049 Torrita di Siena (SI), area camper gratuita con servizi di carico, scarico e elettricità;
  3. camping Campeggio Il Treccolo, indirizzo: SP14, 5, 53020 Montalcino (SI). Campeggio piccolo ma con ampie piazzole e tutti i servizi. Link al sito web Il Treccolo.it ;
  4. il Casale Agricampeggio, indirizzo: del Borghetto, Strada Comunale, 53026 Pienza (SI). Prenotazione obbligatoria nel periodo tra Aprile-Ottobre, Link al sito web Podere il casale.

Se vuoi provare un’esperienza in camper a noleggio puoi consultare i prezzi e i modelli disponibili tramite questo link noleggia un camper. Se invece hai qualche dubbio sulla prima esperienza in camper ti consigliamo di leggere anche questo interessante articolo sulla guida al noleggio di un camper.

Seguici sui social media per conoscere tutti i nostri consigli e nuovi itinerari on the Road!

Se sei alla ricerca di un’avventura autentica immersa nella natura ti consigliamo di partecipare all’evento ‘La Epica’. Questo itinerario di viaggio è stato creato per coloro che amano viaggiare in modo lento e autentico, e che vogliono scoprire l’Italia in modo unico e originale.

E tu hai già visitato la Val d’Orcia? Raccontaci il tuo viaggio nei commenti o condividi questo articolo se ti è stato utile.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Camperbusiness
Logo
Compare items
  • Total (0)
Compare
0
Shopping cart